12 edizione Videoconcorso Francesco Pasinetti

NEWS - 14° EDIZIONE - 2O17

REGOLAMENTO VIDEOCONCORSO "FRANCESCO PASINETTI" QUATTORDICESIMA EDIZIONE

L'Associazione "Amici del Pasinetti" in collaborazione con Circuito Cinema, il Liceo Artistico "Michelangelo Guggenheim" di Venezia e il Liceo Artistico "Giovanni Valle" di Padova, con il patrocinio della Regione Veneto,  della Municipalità di Venezia e dell'Ufficio Scolastico Territoriale Regionale di Venezia, organizza la 14a edizione del VideoConcorso "Francesco Pasinetti".

Il concorso, che in questi anni ha potuto fregiarsi della medaglia del Presidente della Repubblica per il suo valore socioculturale, è gratuito e aperto a tutti; si articola in più sezioni, alcune delle quali hanno specifici destinatari.
Nella selezione finale, sarà data particolare attenzione al genere documentario, soprattutto legato alla città di Venezia e ai video che trattano temi sociali e ambientali... segue articolo >>

NEWS - 13° EDIZIONE - 2O16

IL VIDEOCONCORSO "FRANCESCO PASINETTI" ALLA 73^ MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Videoconcorso Francesco Pasinetti alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2016

Patrocinato dalla Municipalità di Venezia, il VideoConcorso “Francesco Pasinetti”, il Festival del cortometraggio e del micrometraggio a Venezia, giunto alla sua tredicesima edizione, con la direzione di Michela Nardin e il coordinamento di Daniela Manzolli, sbarca alla 73^ Mostra del Cinema ospite della Regione Veneto.
Un Festival nato e cresciuto a Venezia che nel tempo si è consolidato sviluppando i temi del dialogo intergenerazionale e interculturale, della convivenza cordiale e del turismo sostenibile, parlando di storia della città attraverso lo sguardo fresco e genuino dei giovani e quello attento e maturo di videomaker esperti.  Un cammino  costellato di incontri e dialoghi frutto di collaborazioni e di numerose partecipazioni.   L’attenzione rimane focalizzata sulle tematiche che da sempre lo caratterizzano e sulla città con la sua bellezza e il suo fardello di problemi. Quest'anno è stata  preziosa la collaborazione con la Confartigianato di Venezia che ha permesso di sviluppare le tematiche legate ai mestieri del cinema.
Venezia si è confermata tra le protagoniste della rassegna nel suo ruolo di crocevia di cultura ed arte, storia e memoria. La ricchezza del festival si trova anche nelle collaborazioni che il premio, presieduto da Anna Ponti, ha intessuto nel tempo con la Coop Adriatica, Hard Rock Café, il Circolo Fotografico La Gondola, il TGS Eurogroup, i Cerchidonda. Un ruolo importante, anche a livello organizzativo, è stato giocato dal Liceo "Guggenheim" e dalla sua preside, Isabella Albano.

Con questo spirito, in occasione della Mostra del Cinema, oltre ai migliori video del festival appena concluso, la Municipalità di Venezia ha pensato di introdurre due video molto interessanti legati al presente e alla storia della città: “Venezia resistente” di Philippe Apatie (prima assoluta), dedicato alla Venezia di oggi, fatta di persone che la vivono, che la abitano, che intendono continuare ad abitarla e a farla vivere, e “El mostro. La coraggiosa storia di Gabriele Bortolozzo” di Lucio Schiavon e Salvatore Restivo,  lavoro giocato in   una dimensione onirica e coinvolgente, ispirato alla vita di Gabriele Bortolozzo, operaio del petrolchimico di Venezia che con determinazione e coraggio ha lottato contro un sistema industriale che ha causato danni ambientali e compromesso vite.

Venezia e i suoi luoghi quindi sono sicuramente tra i protagonisti delle opere e dei momenti pubblici del festival ma  non manca, naturalmente,  la consueta finestra sul mondo, con la sezione “Tema libero” e le proposte di registi di tutta Italia e internazionali.  Con convinzione continua la voglia di interagire con i ragazzi delle scuole grazie al premio “Bruno Rosada” dedicato ai booktrailer, un veicolo di promozione alla lettura efficace e di indubbio impatto.
Sicuramente lo spessore del premio sono le persone che lo rendono così ricco con le idee fresche  e le immagini che catturano il tempo che stiamo vivendo, nei suoi aspetti fantasiosi e creativi e in quelli tragici e dolorosi.  Lo ricordiamo, il Pasinetti è una casa che grazie alle persone che la visitano e la abitano sviluppa continuamente tematiche  nuove, con una chiave originalissima di lettura della vita.

Programma Videoconcorso Francesco Pasinetti
presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2016

PREMIO COSUA 2016

PREMIO COSUA 2016
VII Concorso internazionale di videoarte
Mostra collettiva
Fabbrica del Vedere, Venezia
sabato 23 luglio ore 18.00
dal 23.7 al 6.8 2016 dalle 16.00 alle 19.00
chiuso il martedi

Giunto alla sua settima edizione il Premio Cosua, sezione dedicata alla videoarte del videoconcorso Francesco Pasinetti, ritorna alla Fabbrica del Vedere sede dell’Archivio Carlo Montanaro. Nello spazio espositivo di calle del Forno a Cà d’Oro di Venezia, verrà presentato il video vincitore “010” di Rocco Claudio Giannotti insieme a “In the Cave ( of Technology)", menzione speciale per la tecnica di Alessandro Amaducci e “Corpo Vitreo” per la cifra stilistica di Rocco Mortelliti.
La mostra sarà visitabile dal 23 -7 al 6 - 8 dalle ore 16.00 alle 19.00 - chiuso il martedì.
Vincitore Premio Cosua 2016 “010” di ROCCO CLAUDIO GIANNOTTI 2016, durata 4’ 11’’
La perdita di un’identità certa, si dissolve nella dimensione del sogno che ciascuno di noi vive come sviluppo indefinito di un tempo dell’esistenza che nel suo svolgersi, va oltre all’esperienza del reale. Di questa sospensione di coscienza, la sequenza ne è lo specchio deformato che in noi permane come dimensione “altra”.
Menzione speciale (per la tecnica) In the Cave ( of Technology) di ALESSANDRO AMADUCCI 2014, durata 5’ 38’’.
Rappresentazione angosciosa di una realtà virtuale che sembra prevalere su emozioni e sentimenti che lascia spazio a nuove formulazioni dell’idea di vissuto, tutte interne a mondi che si riproducono in virtù di una loro autonoma capacità creativa.
Menzione speciale (cifra stilistica) Corpo Vitreo di ROCCO MORTELLITI 2014, durata 4’ 35’’.
L’autore trae ispirazione da un fenomeno fisico, proprio dell’occhio umano, che deforma e altera la percezione della realtà. Da questa esperienza si sviluppa un viaggio all’interno della materia fluida che riflette il nostro sguardo in una sorta di immersione in ciò che siamo: frammenti dispersi in un universo attraversato da imprevedibili presenze. Opera raffinata sia sul piano cromatico che dello svolgimento tematico.

I VIDEO VINCITORI DELLA 13^ EDIZIONE DEL PREMIO PASINETTI

Premio Francesco Pasinetti  a:
Lia
Arianna Del Grosso

Premio Venezia una città assegnato da Confartigianato Venezia a:
Flow
Giorgio Costantini

Premio “Valore della solidarietà” della Vetrina del Volontariato a:
Camper
Alessandro Tamburini

Premio per la miglior fotografia assegnato dal Circolo fotografico “La Gondola” a:
Sottosopra
Giuseppe Brunelli

Premio Regione del Veneto per il miglior Videomaker emergente a:
Menti
Gianluca Bozzini

Menzioni di merito della Presidenza della Municipalità a:
Vita vitae
Silvio Franceschet

Vivaldi e l'angelo d'avorio
Valentina Confuorto

Premio “M.Cosua” per la Video Arte a:
010
Rocco Claudio Giannotti

1° menzione speciale (per la tecnica) a:
In the Cave ( of Technology)
Alessandro Amaducci

2°menzione speciale (per la cifra stilistica)
Corpo Vitreo
Rocco Mortelliti

Premio Sezione Venezia negli occhi e nella mente dei ragazzi a:
Mille passi a Venezia
Classe 2C Liceo Artistico “M. Guggenheim” , coord. dalla Prof.ssa Luisa Querci della Rovere

Menzioni di merito videoconcorso “F.Pasinetti” a:
Fallani Venezia, esperimenti d'arte e artigianato
Pietro Vettore

Quizas
I.C.S. Almeyda di Palermo, coord. dalla Prof.ssa Maria Muratore

In trincea
Classe 5F Bruno Franchetti, coord. Prof. Roberto Vaglio

Amore odio
Arianna Girotto e classe 2A Liceo Artistico “M. Guggenheim”, coord. dalla Prof.ssa Marisa Dolar

Premio Il carnevale in 60 secondi a:
Carnevale: il colore di Venezia
Agnese Molin

Premio Su e zo per i ponti a:
Su e zo per i ponti 2016
Isabella Bedon

Premio Bruno Rosada per i Boktrailer:
Sette volte gatto 
Classe 1B  IC “Lazzaro Spallanzani” (Mestre), coord. dalla Prof.ssa Annalisa Brichese

L'eroe invisibile
Classe 3B  IC “Lazzaro Spallanzani” (Mestre), coord. dalla Prof.ssa Daniela Cirillo

Nel mare ci sono i coccodrilli
Classe 2C IC “Lazzaro Spallanzani” (Mestre), coord. dalla Prof.ssa Elisa Bello

Premio Hard Rock Cafè a:
Assenzio
Stefano Canavese

Menzione di merito Hard Rock Cafè a:
Amore in erosione
Andrea Nevi

Videoconcorso Pasinetti 2016 alla Casa del Cinema


Comunicato stampa: www.femsducinema.it/
22/05/2016

Torna il Videoconcorso Pasinetti, festival dedicato ai cortometraggi e micrometraggi ormai tra i più conosciuti eventi di cinema del territorio Veneziano. Questa edizione 2016 segna il 13 appuntamento con la rassegna, che nel corso degli anni ha aiutato ad apprezzare nuovi giovani talenti nel campo della settima arte. Il festival si svolgerà a Venezia dal 25 al 27 maggio e promette un programma di iniziative ricco e articolato, con una sezione, intitolata “Booktrailer”, dedicata esclusivamente alle scuole della provincia di Venezia.

Il Videoconcorso è dedicato alla memoria del grande regista, sceneggiatore e critico veneziano, Francesco Pasinetti, che fu tra i protagonisti del panorama cinematografico della prima metà del secolo scorso.

Il programma dettagliato dell’evento verrà presentato in una conferenza stampa di presentazione martedì 24 maggio alle 11:30 alla Casa del Cinema di San Stae presso Palazzo Mocenigo, nella quale interverranno tra gli altri Roberto Ellero, critico cinematografico e Direttore di CircuitoCinema e Michela Nardin, direttore del Videoconcorso.

Venerdì 27 maggio, ci sarà poi il convegno aperto al pubblico “I mestieri Artigiani del Cinema” presso l’Aula Magna del Liceo “M.Guggenheim”, con inizio alle 17:00 che racconterà il Concorso Pasinetti, i rapporti tra cinema e artigianato e il cinema del futuro tra tradizione e nuove tecnologie. La giornata terminerà con la premiazione del Videoconcorso alle 19:30.

PREMIO COSUA 2016: Prolungati i termini di iscrizione al 30 APRILE!

Prolungato fino al 30 aprile il termine per la presentazione delle iscrizioni alla settima edizione del Concorso Internazionale di videoarte MAURIZIO COSUA all'interno del Videoconcorso Francesco Pasinetti.
Andando incontro alle numerose richieste di informazioni e iscrizioni che negli ultimi giorni sono giunte alla segreteria, gli organizzatori hanno deciso di posticipare la dead-line per l'invio delle opere video e documentazione.

Regolamento VideoConcorso ''Francesco Pasinetti''
Tredicesima edizione

Festival del cortometraggio e del micrometraggio a Venezia

L'Associazione "Amici del Pasinetti" in collaborazione con Circuito Cinema e il Liceo Artistico "Michelangelo Guggenheim" di Venezia e con il patrocinio della Regione Veneto,  della Municipalità di Venezia e dell'Ufficio Scolastico Territoriale Regionale di Venezia, organizza la 13a edizione del VideoConcorso "Francesco Pasinetti".

Il concorso, che in questi anni ha potuto fregiarsi della medaglia del Presidente della Repubblica per il suo valore socioculturale, è aperto a tutti. Solo le sezioni booktrailer sono riservate alle scuole della provincia di Venezia. Possono partecipare cortometraggi di durata non superiore ai 15'... segue articolo >>

Il Videoconcorso "Francesco Pasinetti" al Ca' Foscari Short Film Festival

La XIII^ edizione del Festival "Francesco Pasinetti" vuole focalizzare l'attenzione su un tema: "Venezia: luci ed ombre di oggi e di ieri".
L'intenzione è quella di dare rilevanza ai luoghi, alla tradizione, alla salvaguardia della città lagunare. Venezia, dunque, è il tema centrale del premio ed è la protagonista del Videoconcorso nel suo ruolo di crocevia di cultura ed arte, storia e memoria.
La scelta di concentrare il premio su Venezia è dovuta alla difficile situazione in cui versa la città e alla volontà di non lasciare nulla di intentato per trovare vie di uscita alla presente e costante emergenza.
Stimolare giovani registi, locali e non, a soffermare il proprio sguardo sulla città lagunare e sul delicato equilibrio ambientale entro cui si colloca, rappresenta un tentativo di far emergere, attraverso nuovi occhi e nuove tecniche, proposte fresche e utili per il futuro della città.

PROGRAMMA DELLE OPERE PROPOSTE:

Valeria Degli Agostini, La perla sotto i solchi dei Giganti / The pearl under the cracks of the Giants, 4'45"

Daniela Manzolli, Venice, 2015, 4'45"

Sara Tirelli, Bottin: LIES Super 16mm, 2014, 3'55"

Anna Stocco, Un crepitio leggero, Mario Berta Battiloro – Sogni nei cassetti / A light cracking - Mario Berta Battiloro – Dreams into the drawers, 2015, 13'43"

Giovanni Pellegrini, Ancorartigiani – Paolo Brandonisio / Stillartisans – Paolo Brandonisio, 2015, 5'08"

 


IL VIDEOCONCORSO "FRANCESCO PASINETTI" ALLA 72^ MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Martedì 8 settembre -Lido di Venezia-
Spazio Regione Veneto, Hotel Excelsior ore 18.00

Incontro con gli autori e video della 12^ edizione del Festival Pasinetti

Distrazione Studenti dell'I.I.S.G.Bruno-R.Franchetti,
Premio IVESER - I luoghi della resistenza a Venezia

Salviamo le barene classi 2^AG, 2^CG, 2^DG dell'I.C. L. Luzzatti: Premio offerto dall'Istituzione Parco della Laguna

Waiting for the Fireworks: Carnevale all'Arsenale 2015 di Gianmarco Zonta , vincitore della sezione : Il carnevale in 60"

Fresh Label – Arsenale Carnival Experience 2015 di Andrea Frison, menzione speciale per la sezione : Il carnevale in 60"

Le arti di Davide, di Babbato Federica e Jacopo Fabbri; premio a cura dell' Ass. Cerchidonda

Oltre i muri, di Margherita Catalani; menzione speciale VideoConcorso Pasinetti

BOOKTRAILER, premio offerto dall'Ufficio Scolstico Provinciale
Depeche mode di Alice Montagner 4B Liceo Bruno-Franchetti; premio per la miglior opera singola – scuola secondaria di secondo grado

Cercando Alaska , 2BS Liceo Galilei San Donà di Piave; premio per la miglior opera collettiva – scuola secondaria di secondo grado

Venezia criminale,di Matteo Busato; menzione speciale Booktrailer VideoConcorso Pasinetti

Laguna mi(s)tica di Philippe Apatie, premio per la Fotografia, offerto dal circolo fotografico "La Gondola"

Wondering in Venice di Isabella Primicerio, premio per la miglior sceneggiatura

Motherless Child di Marzia Mete, premio per il miglior video musicale offerto da Hard Rock Cafe Venezia

Fleeting Time – Timelapse di Riccardo Dall'Acqua, menzione speciale video musicale

Androgynous di Francesca Leoni e Davide Mastrangelo (CON.TATTO ) vincitore del "Premio M. Cosua" per la VideoArte

Po-po-po-ponti di Valentina Confuorto, menzione speciale per i "Corti in corsa"
Eau de reve di Chiara D'Arienzo e Valentina Ponzo, vincitore del premio "Corti in corsa" offerto da TGS Eurogroup

Scilla di Giulio Boato, vincitore del premio "Tema libero"

La perla sotto i solchi dei Giganti di Valeria Degli Agostini, vincitore del Premio per il miglior film

Info e prenotazioni
info@festivalpasinetti.it

Pasinetti, il concorso dice no alle grandi navi.

"La perla sotto i solchi dei giganti" di Valeria Degli Agostini si aggiudica il primo premio della 12° edizione del progetto.

Comunicato stampa "IL GAZZETTINO"
04/06/2015

Si è svolta al Liceo Guggenheim, la cerimonia di premiazione dei vincitori della 12esima edizione del VideoConcorso "Francesco Pasinetti", il Festival del cortometraggio e del micrometraggio dedicato alla memoria del grande regista, sceneggiatore e critico veneziano, protagonista del panorama cinematografico nella prima metà del secolo scorso.
Il primo premio del VideoConcorso è stato assegnato dalla giuria a "La Perla Sotto i Solchi dei Giganti" di Valeria Degli Agostini, giovane graphic designer padovana, specializzata nella modellazione e animazione con cinema 4D.
"La Perla Sotto i Solchi dei Giganti" è un cartone animato che ha come scopo la denuncia del passaggio delle "grandi navi" in Bacino San Marco, un tema di grande attualità e molto sentito dalla cittadinanza veneziana. Il rumore reale subacqueo del passaggio di una grande nave è stato registrato con un idrofono.
Dal video si percepisce come fuori dall'acqua le navi siano silenziose mentre sott'acqua creano un rumore acuto molto forte. Il corto racconta il passaggio di una grande nave, visto (e soprattutto sentito) non dalla terra ma da sott'acqua, dal punto di vista dei pesci, rappresentati nel corto sotto forma di creature umanoidi per facilitare l'immedesimazione dello spettatore.